Energia in Albania: tra emergenza e nuovi investimenti

11 01 2008

Il Governo albanese  presenta il piano per l’Albania per l’energia rinnovabile, prevedendo la costruzione di parchi eolici, di nuove centrali termoelettriche e idroelettriche, nonché alla privatizzazione di parte delle società statali che si trovano ora in grave perdita, tra cui il ramo della distribuzione di elettricità della KESH. I costi sostenuti per le cascate, secondo la KESH, “dovranno poi essere recuperati mediante il ricarico dei prezzi dell’energia che viene prodotta”.

articolo completo

Annunci




Albania: bloccato il progetto da 2.8 miliardi di euro

10 01 2008

Confermati dalla AET (Azienda Elettrica Ticinese) i rumors diffusi dai media ticinesi sul probabile fallimento del progetto del parco energetico di Fier, in Albania. Sembra che la ASG Power non sia riuscita a trovare un cofinanziatore per un progetto che vale oltre 2,8 miliardi di euro, dopo  aver speso  circa 9 milioni di franchi svizzeri per gli studi di fattibilità.

articolo completo





La Serbia vende NIS e entra nel South Stream

20 12 2007

La Serbia entrerà a far parte del progetto di costruzione del gasdotto South Stream mentre la compagnia petrolifera nazionale NIS sarà acquistata per il 51% da Gazprom. Firmato, lo scorso 11 dicembre, l’accordo di cooperazione energetica tra il gigante russo e il Governo di Belgrado.

articolo completo





Ambiente: firmata intesa Italia-Albania su energia

20 12 2007

TIRANA – Un Memorandum d’intesa che prevede ”l’identificazione ed il co-finanziamento di progetti pilota nel campo dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili” e’ stato siglato oggi tra Italia e Albania dal dg del ministero dell’Ambiente italiano, Corrado Clini, e dal segretario generale del ministero dell’Economia, Commercio ed Energia albanese. Durim Kraja. Ne da’ notizia una nota dell’ambasciata a Tirana.

articolo completo





Una nuova strategia energetica per il Montenegro

20 12 2007

Il governo del Montenegro ha annunciato l’approvazione del documento di pianificazione delle politiche energetiche sino al 2025, che sarà presentato nei prossimi giorni alla Commissione Europea in occasione del terzo Meeting dell’Energia di Belgrado del 18 dicembre. Temi principali di discussione sono stati discussi temi come la realizzazione del Trattato della Comunità dell’Energia, l’ampliamento della cooperazione regionale nel settore energetico e la sicurezza dell’ approvvigionamento di fonti di energia rinnovabili

articolo completo